venerdì 23 dicembre 2011

BUCCINASCO - Come sfiorisce "il Seme Fiorito"?

Riceviamo e pubblichiamo - Si parla in questi giorni de "Il seme Fiorito". Per chi non sapesse si tratta di un’area in Buccinasco in via della resistenza di proprietà del comune di Buccinasco che era affittata ad un imprenditore che svolgeva l’attività di giardinaggio (IL SEME FIORITO) e rivendita di piante.
Trattandosi di un’area che insiste in una zona fortemente residenziale, la chiusura dell’attività di giardinaggio ha aperto una ridda di ipotesi su chi si “approprierà” del terreno per costruirci sopra. A tal proposito il logorroico (senza offesa) Saccavini ha lanciato l’allarme dal blog LA CITTA’ IDEALE: ...

Si favoleggia da chi ha vissuto in zona che nei pressi abita un imprenditore che opera nella manutenzione del verde, il quale avrebbe in più occasioni manifestato interesse all’acquisto per farne una struttura complementare alla sua attività.
Girano voci ricorrenti ma sempre più insistenti di costruttori interessati. Il comune venderebbe patrimonio (il terreno è suo) per fare cassa. Nessuno lo obbliga: finché non vende il terreno è sempre disponibile e può essere fruito dai Cittadini con arredo urbano e strutture ricreative utili.
Alla faccia degli slogan “no al consumo del territorio” ad uso di chi ci crede, la politica locale sembra pronta a prendere in mano il pallino per liberarsi dell’area e costruire (in pieno centro, già abbondantemente costruito) un paio di palazzine da xx piani?
Della cosa si parla sottovoce, si presentano i programmi elettorali e su questa faccenda tutto tace. Qualcuno sospettoso comincia a pensar male: perché non parlarne visto che si sta agendo per andare a costruire? Possiamo dargli torto? Il solo averne accennato in questo blog ha per reazione prodotto commenti anonimi non pubblicabili. Possono anche non riferirsi all’area Seme Fiorito, ma la coincidenza lo fa ritenere verosimile.
Questo modo di gestire la cosa pubblica, la nostra comunità, deve assolutamente finire. Ci sono ragioni logiche perchè costruire? Se ne parli apertamente e si mettano via gli slogan: i Cittadini non sono dei gonzi. Dobbiamo mandare a casa tutti coloro che intendono far politica in questo modo.
(Ovviamente le anime belle che hanno le mani pulite e non trattano di queste cose, non rientrano nel mazzo… difficile però distinguerli, nel silenzio generale).”

Proporre l’argomento in questi termini, come fa il sig. Saccavini, mi sembra alquanto allarmistico e qualunquistico. Dica il sig. Saccavini cosa sa (se sa) in dettaglio ed in modo almeno un po’ più esplicito. Certo è che essendo una proprietà pubblica non è possibile procedere di nascosto. Oppure il Signor Saccavini è a conoscenza che qualcuno sta operando sotto banco? Se è così denunci la cosa alle autorità competenti.

Dobbiamo pensare che lui lanci un allarme così generico solo come preparazione alla sua candidatura alle comunali di Buccinasco? Lo dica chiaramente.

Grazie per l'ospitalità
Il ramingo

13 commenti:

  1. Però siamo a Natale e non a carnevale dove ogni scherzo vale... evidentemente non si hanno argomenti seri per proporre un dibattito serio e si vuole evidenziare la propria esistenza in vita (politicamente parlando), ma se viene pubblicato sul blog del Si o No tocca rispondere.

    L'area è comunale, in assenza di PGT vale il PRG del 1980, cioè è uno standard a "verde". Il Comune non funziona come un videogioco, ci sono regole e procedure serie e severe per le trasformazioni urbanistiche.

    Per quanto riguarda la coalizione che mi vede candidato Sindaco alle primarie del 29 gennaio 2012, abbiamo già detto e scritto più volte che: siamo contrari al consumo di nuovo suolo, senza se e senza ma, anche se il nuovo suolo è comunale.

    Personalmente ci vedo bene un bel parchetto lì, magari con una piccola attività di vendita di piante e fiori (max un chiosco di 50 metri quadrati in legno amovibile), poi panchine e fontanella... al massimo ci mettiamo anche una piccola area cani (che non è il cesso per i cani ma un luogo recintato dove si possono tenere liberi, mentre la pupù deve essere raccolta dai proprietari e buttata via).

    Altro che slogan...

    Direi che la questione è chiusa... avanti con la prossima minkiata... avanti c'è posto per tutti!!! :-)

    RispondiElimina
  2. residente buccinasco+23 dicembre 2011 11:14

    sembra che siate tutti impegnati per far fare bella figura a pruiti, però è vero che: In un mondo d’orbi beato chi ha un occhio

    RispondiElimina
  3. A parte che ho ancora il vomito per quello che riescono a dire

    Non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare.

    A parte che i sogni passano se uno li fa passare

    alcuni li hai sempre difesi altri hai dovuto vederli finire

    Niente paura, niente paura
    Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così...

    Niente paura, niente paura
    niente paura, si vede la luna perfino da qui.

    Tira sempre un vento che non cambia niente
    mentre cambia tutto sembra aria di tempesta.
    Senti un po' che vento forse cambia niente
    certo cambia tutto sembra aria bella fresca.

    A parte che i tempi stringono e tu li vorresti allargare

    e intanto si allarga la nebbia e avresti potuto vivere al mare.

    Ed anche le stelle cadono alcune sia fuori che dentro

    per un desiderio che esprimi te ne rimangono fuori altri cento.

    Niente paura, niente paura
    Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così...

    Niente paura, niente paura
    niente paura, si vede la luna perfino da qui.

    Niente paura, niente paura

    RispondiElimina
  4. Non si capisce, sia dall'intervento di Saccavini e adesso da quello di Pruiti, come si è arrivati alla chiusura di una attività che comunque garantiva dei posti di lavoro. Di questi tempi poi... Immagino che IL SEME FIORITO pagasse al comune un affitto e si trattava comunque di un'entrata nelle casse comunali. Far cessare un'attività economica senza avere una alternativa valida mi sembra una scemenza. Di fatto adesso ci troveremo con un'area abbandonata dove cresceranno le erbacce, qualche posto di lavoro in meno e nessun introito nelle casse comunali. La proposta di Pruiti: "Personalmente ci vedo bene un bel parchetto lì, magari con una piccola attività di vendita di piante e fiori (max un chiosco di 50 metri quadrati in legno amovibile), poi panchine e fontanella... al massimo ci mettiamo anche una piccola area cani (che non è il cesso per i cani ma un luogo recintato dove si possono tenere liberi, mentre la pupù deve essere raccolta dai proprietari e buttata via" mi sembra proprio al ribasso. Tanto valeva lasciare continuare un'attività che apparentemente funzionava. Al massimo bisognava aggiornare il canone di affitto a favore del comune.

    Buon Natale a tutti.

    RispondiElimina
  5. Non so perchè è cessata l'attività, bisognerebbe chiedere al proprietario, sono faccende private. Ad esempio Il Comune ha sfrattato il ristorante a Gudo perchè moroso, quando si rientrerà in possesso dell'immobile credo che si affitterà ad un altro gestore alle condizioni di mercato più vantaggiose per l'Ente pubblico..

    Le aree sono "abbandonate" solo se governano degli amministratori incapaci ti tutelare il bene comune.

    La mia non è una proposta ma il mio pensiero, ovvero la risposta alla minkiata di chi sostiene un complotto per favorire altri operatori o una speculazione edilizia sul terreno comunale.

    Spero che adesso almeno la mia parte si "capisca bene".

    Buon Natale e buone cose x tutti.

    RispondiElimina
  6. Si Pruiti, adesso è più chiara. IL sig. Saccavini non risponde: sarà in vacanza.

    RispondiElimina
  7. Normalis Causes26 dicembre 2011 11:01

    l'unico problema che vedo è prendere sul serio questo saccavini e fare polemica solo per aumentare gli accessi al blog o per il gusto di farla

    RispondiElimina
  8. credo che il vero problema sia che ci hanno tolto una attivita' in zona attiva da molti anni, gia' mia madre si serviva da loro.
    E' noto che il comune non aveva intenzione di rinnovare l'affitto ai gestori.
    Pensate che una mossa del genere sia per mettere un area cani? O come me pensate che opteranno per un piu' lucroso condominio vendendo l'area a qualche costruttore?
    Sveglia Buccinasco!

    RispondiElimina
  9. Eh già , sveglia Buccinasco! :-) (mi sa che si è già svegliata a maggio 2012).

    1) nessuno ha tolto nessuna attività, il gestore è fallito, adesso c'è un curatore fallimentare.

    2) l'area ha una destinazione precisa a prg ed è piuttosto grande per essere usata semplicemente come area cani.

    3) Non si può costruire "il condominio", questo perchè il nostro programma elettorale prevede il NON CONSUMO DI NUOVO SUOLO.

    4) la mia proposta è di fare un bando pubblico e affittarla per un'attività commerciale compatibile e non invasiva... oppure si bonifica dalle attuali strutture e si fa un parco pubblico con qualche parcheggio che serve di sicuro (sempre che si abbia noi i soldi per farlo).

    5) ma il condominio dove abiti tu è stato fatto anche lui da un "lucroso costruttore" oppure abiti in tenda/roulotte parcheggiata su di un prato?

    6) ma vaaaa laaaaaaaaaaaa

    il vostro vice-sindaco di fiducia

    RispondiElimina
  10. Luigi Saccavini (neppure informato di un “pezzo” che lo riguarda) precisa:

    a) l'articolo in questione è edito il 21 12 2011 (dieci mesi fa) e riporta attendibili valutazioni d’allora. Quando alla notizia nessuno espresse nulla fra i politici allora impegnati nelle primarie "progressiste", vice Sindaco odierno compreso;

    b) l'articolo ha colto attenzione dei lettori (462) e ne sono seguiti 22 commenti: tuttora leggibili su Città Ideale;

    c) nessuno degli allora candidati alle primarie ha espresso su Città Ideale una dichiarazione, una indicazione (neppure sui loro blog), prima di essere votati o in campagna elettorale, salvo l’espressione generica di "no al consumo del nuovo suolo";

    d) i commenti di oggi arrivano appunto con un ritardo di dieci mesi. Riguardano intendimenti di oggi e per fortuna sono venuti: evidentemente nella valutazione PGT sul che fare dei terreni, il gioco del dare e avere ha permesso oggi di escludere ipotesi di lavoro su quel terreno. Nel Dicembre dell’anno scorso si preferì non pronunciarsi;

    e) il fallimento di un locatario non genera effetti sulla proprietà del terreno, che non entra nella procedura fallimentare; chissà se il vice-Sindaco ne è edotto.

    Infine: la sequenza di nomi di fantasia ha tutta l'apparenza di persona che scrive l'articolo, si fa le domande e si risponde.

    Quanto a SioNO: ospitare articoli con firma anonima, nei quali si esprimono epiteti offensivi (come d’uso a qualcuno che conosciamo) a modesto parere di chi scrive non è proprio di un corretto comunicare sul blog.

    RispondiElimina
  11. Ma hanno cambiato il Regolamento Comunale percui è diventato obbligatorio per i candidati sindaci frequentare il blog di Saccavini ed ivi esporre le proprie opinioni sulla destinazione d'uso di un ex fiorista?

    PS Fossi l'anonimo ramingo provvederei immediatamente a modificare l'aggettivo logorroico in verboso così da non risultare offensivo.

    RispondiElimina
  12. Non so se ridere o chiedere l'intervento del servizi sociali... preferisco sorridere.

    a) dieci mesi fa come potevo sentenziare se ero solo un privato Cittadino responsabile? Lo so che altri parlano e sentenziano lo stesso ma noi persone serie non lo facciamo mai.

    b) e chissenefrega?


    c) eravamo tutti candidati seri, non potevamo parlare di cose che non conoscevamo e che attengono strettamente all'attività amministrativa. No al consumo di nuovo suolo (sempre per la gente seria e coerente) vuol dire "no al consumo di nuovo suolo", è generico? Va bene, allora basta aspettare no?

    d) non sono attrezzato culturalmente per capire la sintassi. vedi punto a)

    e) la proprietà è comunale; infatti non c'entra con il fallimento, quindi? Quando sarà libera la riutilizzeremo. Punto. Le idee ? I progetti? Tutto sarà definito nel progetto di città che il piano di governo del territorio comporterà.

    Infine: Il sottoscritto è troppo egocentrico e firma - se richiesto - anche la carta igienica.

    Al Si o No: continuate così, se andassimo a vedere le offese, le calunnie, le diffamazioni ecc. espresse sul blog del protagonista di questa perdita di tempo, con tanto di commenti anonimi a go go... ci sarebbe tanto da dire e tanto da rivendicare, ma per farlo bisognerebbe prenderlo sul serio :-) Grazie a Dio siamo nella condizione di non avere tempo da perdere.

    torno a governare...

    RispondiElimina
  13. Intanto sono felice per il risveglio di Saccavini dal letargo estivo. Sapere che al mondo c'è qualcosa che non cambia mai smaschera il mio subconscio conservatore, mi rassicura, mi dà la certezza che tra le tante cose che mi mancano le "parole a vanvera" non saranno tra quelle e nemmeno le pretese assurde tipo quella di essere informati di articoli che ci riguardano (per questo esistono gli uffici stampa, Saccavini se ne doti se proprio non può fare a meno di sapere che si parla di lui).
    Quanto agli insulti anonimi potrebbe Saccavini entrare nel dettaglio dell'accusa in modo che noi si possa mettere in campo le necessarie contromisure? (Definisca anche se intende insultante anche il solo essere in disaccordo con lui, nel qual caso non muoveremo un dito)

    RispondiElimina